Il mio deserto

By , 16 febbraio, 2010, No Comment
TrincheriMDS2009

Lorenzo Trincheri impegnato nella Marathon des Sables 2009

Dopo cullato quel sogno per tanto tempo, da qualche anno Lorenzo Trincheri è riuscito a toccarlo con mano. Nel 2007 ha corso per la prima volta tra le dune, la 100 km del Sahara, poi, dal 2008, è puntualmente al via della Marathon des Sables, considerata una delle gare podistiche più dure al mondo. Ecco come Lorenzo parla del “suo” deserto.
Il sogno che mi ha accompagnato fin dalle prime volte che sono andato a correre. Avevo visto alcune foto e ne avevo sentito parlare: In fondo al mio cuore c’era il desiderio di andare nel deserto. Ho fatto varie esperienze di corsa. Dalle mezze maratone alle maratone, alle gare in salita, alle 100 km, però mi dicevo sempre: “Un giorno andrò laggiù”. Ci sono voluti anni, ma è proprio questo il bello dei grandi sogni: non li realizzi dalla sera alla mattina, li costruisci un po’ alla volta, con tenacia e costanza. I veri sogni sono così:  non svaniscono all’alba, ma ti accompagnano per tutta la giornata, per anni e anni. Nel deserto si è completamente liberi, puri, perchè spogliati di ogni ricchezza, ma uguali nella nostra povertà. Si riscopre il vero valore della amicizia e della solidarietà. E forse questo l’insegnamento piu grande che viene proprio dal deserto vissuto non da turisti, ma da faticatori che, pur sporchi, sofferenti, quasi sconfitti, conserviamo, anzi riscopriamo la nostra dignità di uomini e ci sentiamo vicini un l’altro. Crescendo mi sono accorto che la “tua terra” non è semplicemente il luogo in cui sei nato e vissuto da bambino, la tua terra si espande e man mano che vivi le tue radici affondano nel suolo di altri paesi e luoghi. E’ un dono della vita! Adesso ogni mattina portato dal vento di scirocco, il mal d’Africa viene silenzioso a bussare alla mia porta… e risce sempre ad aprirla!!!

La fatica di correre nel deserto, su e giù per le dune...

Scarica l’intervista a Lorenzo Trincheri al ritorno dalla sua seconda partecipazione alla Marathon des Sables (aprile 2009): intervista Mds 2009