Trincheri in Svizzera per una “mezza infernale”

By , 17 Agosto, 2012, No Comment

Lorenzo Trincheri in Svizzera con la speranza di ripetere l'exploit dell'ascesa all'Etna del giugno scorso

(17 agosto) Il camoscio di Dolcedo in Svizzera. Domani Lorenzo Trincheri sarà impegnato nella Inferno Murren-Schilthorn Half Marathon, terribile (il nome non è stato scelto a caso) gara in salita in programma tra Lauterbrunnen (795 m slm) e Schilthorn (2.970 m), con arrivo sulla vetta del Piz Gloria, su di un percorso di 21.097 metri ed un dislivello positivo di 2.175 m, con i migliori specialisti della corsa in salita al via. La manifestazione, che comprende anche altri eventi agonistici (triathlon e podismo promozionale), è considerata una delle più belle e popolari del circuito internazionale. L’alfiere per Team Salomon Carnifast torna ad indossare un pettorale a distanza di oltre un mese dalla prestigiosa partecipazione alla Zermatt Marathon, disputata sempre in Svizzera, nella quale colse, nonostante non avesse ancora smaltito la fatica della Maratona del Monte Bianco, il 9° posto in 3h30’36” (con ben 659 partenti, primo degli italiani e preceduto solo da atleti più giovani; nell’occasione, successo per Paul Michieka, classe ’85, in 2h59’54”).
L’agente immobiliare della Val Prino un paio di anni fa colse nella “Mezza dell’Inferno” un buon 6° posto e quest’anno, considerate le buone condizioni fisiche, punta al podio.
Insieme all’atleta del Gs Roata Chiusani sono in terra elvetica altri due imperiesi: Ermanno Vidali e Valentino Mattone.
Le info e la diretta della gara al sito www.inferno.ch. La partenza alle ore 10.15. Circa 400 gli iscritti, in arrivo da tutta Europa, comprese numerose donne.
Anche in questa trasferta Trink (pettorale 10) è supportato da Calvi Auto Chevrolet, Pastificio Fratelli Porro, Ac Sanremo, Associazione Oltre e Immobiliare Val Prino.

Leave a Reply