Al debutto col Team Salomon Carnifast, senza rivali nella Ecomaratona Clivus Montefortiana

By , 24 Gennaio, 2012, No Comment

(24 gennaio 2012) Per Lorenzo Trincheri il 2012 e l’avventura come portacolori del Team Salomon Carnifast sono iniziati nel migliore dei modi. Il camoscio di Dolcedo, tesserato per il Gs Roata Chiusani, domenica scorsa ha dominato a Monteforte d’Alpone (Vr) la prima edizione della Ecomaratona Clivus, competizione di 42 km e 1.500 metri di dislivello positivo, quasi esclusivamente su sterrato, cui hanno preso parte 500 podisti, con iscrizioni chiuse diversi giorni prima.
Trincheri, dimostratosi in gran forma, ha chiuso in 3h 18’30”, con ampio vantaggio sui più immediati antagonisti, nonostante il loro valore e l’errore di percorso, che nel finale l’ha costretto ad allungare di oltre un chilometro.
Al 2° posto, staccato di 6’ 31”, si è piazzato il quotato Cristiano Campestrini, anch’egli del Team Salomon Carnifast. Sul terzo gradino del podio è salito Alberto Felloni del Cus Ferrara, a 8’31”, mentre Silvano Fedel ha completato i 42 km con un ritardo sul vincitore di 8’58”. Decisamente più staccato il 5°, Roberto Beretta, a 17’ 36”. Prima delle donne la bravissima Cinzia Bertasa (Iz Skyracing), 14esima assoluta in 3h 44’ 00”.
La gara si è snodata tra la Val d’Alpone e la Val d’Illasi, tra le località di Castelcerino, Montecchia, Cazzano, Soave e Monteforte.
“Sono veramente soddisfatto – ha commentato l’agente immobiliare della Val Prino, intervistato anche da un’emittente televisiva subito dopo il traguardo -. Campestrini, Felloni e Fedel sono ottimi atleti, hanno all’attivo importanti risultati sia su strada che nei trail, ma sono riuscito ad allungare e staccarli sin dalla prima salita. Ci tenevo molto a cominciare bene il nuovo anno e l’avventura con il nuovo team. Le gambe hanno risposto molto bene. Ho avuto solo un po’ di paura per alcuni tratti ghiacciati che ho trovato lungo il tracciato. Basti pensare che in partenza, alle 8 di mattina, eravamo a 4 gradi sottozero. Abbiamo comunque corso sotto il sole, tra colline ricche di vigneti e paesini molto caratteristici. Devo fare inoltre i complimenti all’organizzazione per la bellezza del percorso e per la capacità di gestire più eventi in contemporanea, con tantissimi appassionati a seguire a bordo strada. Entrare nell’albo d’oro della Montefortiana è un grande onore”.
Nell’ambito della 37^ Montefortiana, prestigiosa ed ormai storica manifestazione organizata dall’omonima società sportiva, si sono svolte inoltre infatti anche il 37° Trofeo Sant’Antonio Abate De Megni, marcia a passo libero tra i vigneti del Soave, con circa 20.000 partecipanti, la 18^ Maratonina Demmy (mezza maratona competitiva Fidal, con 1.300 atleti al via) e la 31^ Montefortiana Turà (gara ad inviti, al femminile di 6 km e maschile di 10,6 km), quest’ultima dominata dagli etiopi.
Nella trasferta in provincia di Verona Lorenzo hanno assicurato un importante supporto il fido Valentino Mattone e Danilo Abbo. In questa prima sfida del 2012 Lorenzo Trincheri è stato sostenuto anche da Associazione Oltre e da Calvi Auto concessionaria Chevrolet di Imperia.
Nei prossimi giorni Trincheri definirà la sua prossima uscita: l’Ultrabericus, ancora in Veneto, o l’Ecotrail di Parigi. Già perfezionata, invece, l’iscrizione alla Marathon des Sables, in programma ad aprile.