Trincheri si beve tutti gli avversari nella Ecomaratona del Barbaresco

By , 11 Novembre, 2010, No Comment
Il vittorioso arrivo di Lorenzo ad Alba

(10 novembre 2010) Un altro acuto in questo finale di stagione 2010 per il 40enne Lorenzo Trincheri. Il camoscio di Dolcedo domenica scorsa si è aggiudicato la prima edizione della Ecomaratona del Barbaresco e del Tartufo Bianco d’Alba, gara organizzata alla Asd Triangolo Sport Langhe Roero Monferrato ed inserita nel calendario ufficiale della Fidal Piemonte. Trincheri, portacolori del Gs Roata Chiusani e di Oltre Csen, testimonial Brooks, ha coperto i 42 km di un percorso ricco di saliscendi e di tratti fuoristrada in 2 ore e 39 minuti e 16 secondi, precedendo fior di avversari quali Massimo Benedetti (Atletica Valle di Cembra), reduce dal successo in un’importante gara trail, staccato di oltre tre minuti e mezzo, e Jerome Debize (Giro d’Italia Run), giunto a 8’27”.
Tra le donne affermazione di Laura Mazzucco, 11esima assoluta, 3h 10’20”.
La manifestazione, perfettamente riuscita e già pronta a diventare una delle più importanti competizioni podistiche del Nord Italia, prevedeva anche la mezza maratona, con Jean Pellissier (Point Saint-Martin) e Lucia Natalicchio (Gsr Ferrero) primi al traguardo. Il testimonial dell’evento era Marco Olmo, grande personaggio dell’ultramatona, anch’egli tesserato per il Gs Roata Chiusani e compagno di avventura di Trincheri in molte occasioni. 
Per il futuro la più importante novità è che l’agente immobiliare della Val Prino tornerà nel deserto per la Marathon des Sables e sarà per la prima volta in squadra con alcuni grandi specialisti africani.