Vittoria in Piemonte e 4° posto nel prestigioso circuito Mountain Marathon

By , 28 settembre, 2010, No Comment

Lorenzo Trincheri in un'impegnativa gara in salita dell'estate 2010

(28 settembre 2010) Dopo un periodo sfortunato, Lorenzo Trincheri torna a sorridere. L’ultramaratoneta di Dolcedo domenica scorsa ha sbancato, insieme ai compagni di squadra del Gs Roata Chiusani, la 18^ Staffetta Fossano-Migliorero, gara di 79 km, organizzata dal Cai di Fossano e suddivisa in nove frazioni. Il team vincitore ha chiuso in 4 ore 53’46”, con tre minuti esatti di vantaggio sull’Atletica Saluzzo, per anni dominatrice della competizione. Al terzo posto la società Dragonero. Trincheri è stato l’ultimo frazionista, 5.5 km con ben 500 metri di dislivelli, da Ponte del Medico al traguardo, coperti in 27’16”, miglior tempo (a pochi secondi dal record della gara), davanti al quotato Maurizio Gemetto, staccato di 59″. Questi i nomi dei componenti della staffetta del Roata Chiusani: Galliano, Gonin, Morello, Castellino, Curetti, Bongiovanni, Cogno e De Marchi.
La bella prova in terra cuneese è arrivata ad una settimana di distanza dalla partecipazione alla 18a Jungfrau Marathon, impegnativa gara in salita, svoltasi nei pressi di Interlaken, in Svizzera, e conclusa da Trincheri solo al 25° posto (in 3h 27’17”, con oltre 30′ di distacco dal vincitore De Gasperi) a causa di problemi fisici occorsi durante la corsa. Nonostante il non entusiasmante piazzamento, il camoscio della Val Prino è riuscito a risalire una posizione (dal 5° al 4° posto) nella graduatoria della IV Mountain Marathon Cup, circuito internazionale che, oltre alla Jungfrau, comprendeva le prove ospitate in Liechtenstein (Lgt Alpin) ed a Zermatt. Sul podio sono saliti gli svizzeri Patrick Wieser, Ralf Birchmeier e il ceco Jan Blaha, tutti più giovani del 40enne Trincheri che, pur in una stagione per lui travagliata, si è confermato tra i grandi specialisti europei della corsa in salita.