Luglio sfortunato ed i prossimi impegni

By , 13 Agosto, 2010, No Comment

Lorenzo Trincheri nella gara del Col de la Bonette 2010

(13 agosto) Il 2010 non può essere per il momento considerato un anno fortunato, dal punto di vista sportivo, per Lorenzo Trincheri. Luglio doveva essere il mese del riscatto e delle soddisfazioni, ma non è stato esattamente così. Nella Zermatt Marathon, in Svizzera, seconda prova del circuito Mountain Marathon Cup, il camoscio di Dolcedo ha accusato una fastidiosissima otite che l’ha costretto a rallentare vistosamente nell’ultimo tratto, costringendolo a chiudere, anzichè sul podio, oltre il 30° posto. Nella graduatoria del tour Lorenzo è così sceso in quinta posizione. In precedenza era stato 3° nella prima tappa, la Lgt Alpin Marathon, in Liechtenstein. L’ultima prova è la Jungfrau Marathon, nuovamente in Svizzera, l’11 settembre.
E’ andata meglio il 26 di luglio, nella Ascension al Col de la Bonette, in Francia, impegnativa gara in salita che Trincheri aveva dominato nel 2009. A rovinare i piani è stata un’accidentale caduta del giorno precedente la competizione, a causa della quale l’atleta del Gs Roata Chiusani e dell’associazione Oltre ha dovuto correre con un forte dolore alla schiena. Il francese Roland Claverie ha così avuto la meglio su uno stoico Trincheri, comunque secondo al traguardo in 2h 02’14”, staccato di poco più di un minuto.
Prima di fine agosto Lorenzo ha messo nel mirino un’altra di quelle gare riservate solo ai superman: l’Inferno Murren Schilthorn di sabato 21, mezza maratona con un dislivello positivo di oltre 2.000 metri (www.inferno.ch).